In offerta!

Matisse. I libri

80.75

di Louise Rogers Lalaurie

Traduttore: Luca Bianco
Editore: Einaudi
Collana: Grandi opere
Anno edizione: 2020
Pagine: 320 p., ill. , Rilegato
EAN: 9788806246846

Descrizione

In una Francia prossima alla devastazione della guerra e dell’occupazione nazista, Henri Matisse mette in atto la propria, intima forma di resistenza creando otto splendidi libri d’artista in cui i suoi magistrali disegni e i papiers decoupés si confrontano con alcuni grandi autori del canone letterario francese, da Charles d’Orléans a Louis Aragon ed Henry de Montherlant, da Ronsard a Mallarmé e Baudelaire. I disegni, le incisioni e i collages intrecciano un dialogo serrato con i testi e i loro autori, mettendo in scena gli stessi fantasmi di Matisse: la malattia, l’ansia del rapporto con il pubblico e l’establishment dell’arte ufficiale, le paure, la rabbia e i rischi della vita in tempo di guerra. Louise Rogers Lalaurie indaga quelle opere cruciali, che per Matisse rappresentarono l’inizio di una “seconda vita” e di una nuova, fortunata fase artistica, offrendo per la prima volta al lettore una ricca messe di immagini nelle quali i fili di un momento cruciale per la storia europea e mondiale si riannodano nelle creazioni di uno dei massimi artisti del Novecento.

Titoli illustrati da Matisse: Poésies de Stéphane Mallarmé, 1930-32; Dessins, thèmes et variations, 1941-3; Florilège des Amours de Ronsard, 1941-8; Poèmes de Charles d’Orléans, 1942-50; Pasiphaè, Chant de Minos, 1937-44; Les fleurs du mal, 1939-47; Lettres portugaises, 1945-6; Jazz, 1941-7.